Consulenza Web Analytics

Senza l’analisi del dato siamo come una nave alla deriva. Ecco perchè considero la Web Analytics un’attività fondamentale!

La web analysis è il cardine sul quale dovrebbe ruotare ogni progetto web, per questo ritengo il servizio di consulenza web analytics il più importante. I tempi in cui bastava  mostrare al cliente  solo una manciata di dati, come il numero di visitatori di un sito, è ormai lontano e in questo articolo ti motiverò il perché.

Che cosa si intende con Web Analytics?

La Web Analytics è il processo di misurazione, raccolta e analisi del dato. Negli anni il concetto si è notevolmente evoluto. Si è passato dal domandarsi “che cosa succede sul sito?” al “ perché sta succedendo?”, e questo ha stravolto completamente l’intero modo di approcciarsi al semplice dato.
Quindi, la consulenza di web analytics aiuta il cliente a comprendere quelle che sono le attività e il comportamento degli utenti su un sito, al fine di ottimizzare i processi, per migliorare aspetti come l’esperienza utente, la leggerezza e la visibilità di un sito.
Spiegandolo in parole semplici, la web analytics ci dà la possibilità, attraverso i software,  di ascoltare il cliente, osservando come arriva sul sito, come si muove, evidenziando le criticità e il perché di un mancato acquisto o di un tempo di permanenza sul sito basso. Questo è il segreto: l’ascolto.
Il  dato  non è solo un numero ma molto di più, e il compito di un consulente di web analytics è proprio questo: come uno psicologo ascolta, analizza ed espone, ovviamente il tutto rapportato a un sito web.

Le fasi dell’ analisi

Grazie alla lettura del dato, possiamo trasformare dei semplici numeri in opportunità per il nostro business online. Quindi principalmente la web analytics ha lo scopo di:
  •  misurare tutto quello che sta accadendo sul sito web
  •  comprendere se determinati obiettivi sono stati raggiunti
  •  comprendere i reali bisogni dell’utente (come naviga, dove si blocca, quando esce…)
  •  ottimizzare il sito web in base a tutte queste valutazioni

L’importanza di una consulenza web analytics

Lo scopo principale del consulente analitico è quello di interpretare questa vasta quantità di numeri al fine di comprendere, e quindi attuare, gli eventuali interventi. Come riportato in precedenza ci sono quattro principali fasi che descrivono il procedimento di analisi, e ora le andremo ad argomentare.
  • Misurazione: ogni progetto, che sia grande o piccolo, per prima cosa deve aver ben chiaro quello che sarà l’obiettivo da raggiungere. Essere consapevoli dello scopo da raggiungere ci aiuterà a comprendere come andare successivamente a ottimizzare il nostro sito. Per questo gli indicatori chiave prestazioni, in gergo tecnico KPI, devono essere configurati al fine di ottenere dati misurabile e facilmente comprensibili. In prima battuta bisogna differenziare i macro dai micro obiettivi per comprendere con maggiore precisione se i risultati siano stati raggiunti, e come.

Esempio: Lo scopo di un e-commerce è vendere (macro obiettivo), ma l’iscrizione alla newsletter (micro obiettivo) risulterebbe ugualmente utile.

  • Raccolta Dati: in questa fase iniziamo a comprendere “cosa” sta succedendo sul sito. Una volta raccolta una considerevole quantità di dati, saremo in grado di visualizzare esattamente il livello prestazionale del sito internet. Questo è quello che definisco “momento delle domande“, un dialogo tra il consulente web analytics e gli strumenti. Quanti visitatori stanno navigando sul sito? Da dove vengono? Chi ha comprato cosa ha fatto? Da quale pagina hanno iniziato la navigazione? E così via.
  • Analisi Dati: una volta raccolti i dati a livello quantitativo si passa  all’identificazione delle problematiche e alle possibili soluzioni. In questa fase è importante chiarire se i Macro e i Micro obiettivi sono stati raggiunti e, in caso di esito negativo, porsi una sola semplice domanda: “perché?”. Così agendo, saremo in grado di comprendere se effettivamente stiamo soddisfacendo i bisogni degli utenti che navigano sul nostro sito, con l’obiettivo di visualizzare i punti di forza e quelli deboli per poi intervenire contestualmente con l’ottimizzazione delle risorse.
  • Ottimizzazione: solo conoscendo realmente quello che ci viene comunicato dai dati saremo in grado di intervenire su tutti quei fattori che provocano delle criticità sul nostro sito e pregiudicano il raggiungimento dei micro e dei macro obiettivi. Non dobbiamo solamente limitarci ad apportare modifiche, ma testarle in diverse versioni, al fine di trovare la declinazione vincente che ci aiuterà a raggiungere i risultati migliori. La CRO (Convertion Rate Optimization) si basa proprio su questi processi.

Consulenza basata sui dati provenienti dagli strumenti analitici

Compreso i vari passaggi e che cosa si intenda per analisi del dato, vediamo ora come si differenzia lo studio del dato.
Molti erroneamente associano la web analytics allo strumento gratuito Google Analytics. Bene, questo è parzialmente un errore, perché il tool in questione, gratuito nella versione base offerta da Google, è sicuramente un ottimo strumento, ma sarebbe estremamente limitativo. La web analytics va ben oltre.

Vediamo insieme alcuni esempi:

  •  Analisi dei log del server
  •  Utilizzo di software di terze parti come Ahref, Majestic SEO, etc…
  • A/B testing
  • Tools come Google Analytics, ….
  • Analisi on site come il SEO Audit
  • etc…
Questa, è semplicemente una breve panoramica di quello che a tutti gli effetti è lo studio e interpretazione del dato. Spero che ti saranno più chiari i concetti base e il perché affidarsi a un consulente web analytics sarà sempre più importante. I nostri utenti ci parlano, spetta a noi ascoltarli.

About Me

Sono un Consulente SEO e Digital Marketing, vivo in Liguria, ma sono sempre alla ricerca di idee in giro per il Mondo. Il mio obiettivo è quello di aumentare la visibilità e le vendite online di aziende e privati.

Rimaniamo in Contatto!