Preventivo SEO

Per qualsiasi curiosità o domanda, inviami una mail
e sarò lieto di risponderti!

Comprendere con chiarezza un preventivo SEO ci darà la possibilità di valutare i corretti passaggi di una strategia di web  marketing e di conseguenza la tipologia di approccio scelta dal consulente SEO. Esistono varie soluzioni di stipulazione di un preventivo, in questo articolo valuteremo i principali aspetti.

Come fare un preventivo SEO e quali sono le tipologie?

Iniziamo analizzando come formulare un corretto preventivo a seconda delle diverse esigenze. Questa valutazione potrebbe tornare utile ad un consulente che si sta iniziando ad affacciarsi sul mondo del lavoro, ma anche all’utente finale intenzionato all’acquisto di servizi SEO.

 

Tariffa Oraria

Si concorda un costo fisso ad ore. Consiglio, nel caso di un nuovo cliente, di concordare un numero massimo di ore lavorative per un singolo servizio. La tariffa oraria è ideale per offrire consulenza, ma non adatta ai progetti a lungo termine.

  • Pro: Guadagni nel breve tempo più elevati
  • Contro: Difficoltà nel portare avanti progetti nel lungo termine

 

Tariffa a Servizio

Una volta valutato il sito web, è possibile stabilire un costo preciso per il medesimo servizio  offerto. Scegliere di acquistarne uno solo, potrebbe aiutare l’acquirente a comprendere l’operato del SEO Specialist, limitando le perdite nel caso di scarsa soddisfazione.

  • Pro: Guadagno prestabilito
  • Contro: Rischio di impiegare più ore di quelle preventivate.

 

Tariffa a Progetto

Il preventivo SEO basato su un progetto ci darà la possibilità di strutturare al meglio le attività che andremo a svolgere. Successivamente entrerò nello specifico, mostrandoti un esempio pratico di come creo un preventivo SEO e ti spiegherò la differenza che esiste con il Web Business Plan.

  • Pro: possibilità di sviluppare un progetto in tutte le sue fasi.
  • Contro: la cattiva pianificazione potrebbe pregiudicare la riuscita del progetto.

 

White Label:

Stipulare un contratto con agenzie web o con collaboratori SEO che non offrono specifici servizi, potrebbe essere molto vantaggioso in termini di lavoro in entrata, ma al tempo stesso dovrai continuare a gestire il tuo parco clienti.

  • Pro: aumento del lavoro. Saranno le agenzie a passarti clienti o commissioni.
  • Contro: scegliere bene le agenzie con le quali collaborare, mantenendo sempre il proprio parco clienti.

 

Esempio pratico di un preventivo SEO

Ora proveremo ad segmentare un possibile preventivo per nuovo sito web e non a caso ho scelto quello a progetto, in quanto completo, con la possibilità di dividere in fasi ogni singola operazione.

 

Dati intestazione
Specificare per prima cosa l’intestatario del preventivo con i soliti dati ( nome sito, mail, telefono, etc… ), ma anche nome referente. Sembra una cosa banale, ma quando si ha a che fare con grandi aziende è bene avere sempre una persona di riferimento con la quale interfacciarsi.

Richiesta del committente
Due righe sul perché sei stato contattato. Riporta semplicemente quanto ti è stato chiesto di fare: in questo modo nessuno potrà mai dirti “ ma io pensavo….”.

Informazioni del progetto
Inserire le informazioni relative al progetto web che andrai ad affrontare ti permetterà di comunicare con chiarezza quelle che sono le coordinate da seguire durante lo sviluppo del lavoro.

  • Esempio: Settore merceologico? Nazione? Lingua? B2C o B2B?

Obiettivi del progetto
Da questo punto inizio riportare le mie valutazioni. In prima battuta evidenzio l’obiettivo del progetto, utilizzando un linguaggio tecnico, ma comunque comprensibile anche all’utente inesperto.

Soluzioni Proposte
In poche righe spiego i servizi offerti per raggiungere il fine prestabilito. È una sorta di riassunto delle principali attività descritte nel preventivo SEO.

Dettaglio delle Soluzioni Proposte
Questo è il fulcro del preventivo, la parte dove bisogna scrivere il nome del servizio e spiegare brevemente di cosa si tratta. Il discorso vale  per i nuovi clienti, mentre se avrai a che fare con un’agenzia con la quale stai collaborando, puoi semplicemente scrivere il nome dell’attività senza approfondire.

 

I servizi SEO sono davvero tanti, ti riporto per semplicità, un esempio:

 

Fase 1 –  Ricerca di parole chiave
Ricerca di parole basate sulle abitudini di ricerca degli utenti su internet. Questa analisi è utile per comprendere quali contenuti il sito web andrà ad ospitare.

Fase 2 – Implementazione Sitemap
Creazione della Sitemap basata sulle parole chiave, cioè come verrà strutturato il sito web. In questa fase vengono organizzate le principali tassonomie.

Facciamo un salto verso altri step più avanzati…

Fase 6 – SEO Audit Sviluppo
Analisi tecnica avanzata del sito web durante la fase di realizzazione, volto ad evidenziare le principali criticità.

….e ancora…

Fase 10 – Analitica
Installazione e configurazione dei principali strumenti di analitica come Google Search Console e Google Analytics. Ogni proprietà verrà configurata con i principali KPI e il committente riceverà ogni primo del mese un report dettagliato sul traffico organico.

Terminata la lunga trafila degli step aggiungo sempre la postilla dei servizi esclusi, solitamente con un “ quanto espressamente non contemplato nel presente”.

 

Quotazione dei Servizi

Semplicemente il prezzo proposto.

Vantaggi Proposti

Breve riepilogo quelli che saranno i vantaggi proposti dagli interventi svolti.

Volendo potresti terminare qui, ma se vuoi essere più esaustivo e vuoi comprendere fino in fondo come fare un preventivo SEO completo  ti consiglio di valutare quanto segue.

Controllo dei Risultati

Vengono specificate le cadenze e le tipologie dei reports sulle analisi derivanti dagli strumenti. Consiglio sempre di inserire questa voce, per non ritrovarsi nelle situazione di dover mandare 10 reports a settimana.

Consulenza

Inserire un numero di ore di consulenza incluse nel preventivo ti garantirà sonni tranquilli. Puoi anche decidere di dare consulenza SEO gratuita o inclusa nel contratto, ma valuta bene. Potresti trovarti nella situazione tipo: “Già che ci siamo volevo chiederti….questo….quello…ah, e come si fa quest’altra cosa …?”

Tempi di realizzazione

La precisione e la puntualità sono due valori fondamentale per un consulente SEO, almeno questo è il mio pensiero. Per questo nei preventivi inserisco sempre la data di inizio e fine lavori, evidenziando che eventuali ritardi sul reperimento delle informazioni da parte del committente faranno slittare le date di consegna.

E per finire…

Firma

Data e firma di entrambi.

 

Differenza tra un Preventivo SEO e il Web Business Plan

Prima di concludere questo articolo, ci tenevo a fare questa piccola precisazione. Nonostante per alcuni, la risposta potrebbe essere ovvia, cioè “No, non sono la stessa cosa”, per altri invece potrebbe essere così.

  •  Il preventivo viene stipulato seguendo le esigenze del cliente oppure, proponendo servizi mirati a seconda della casistica.
  • Il Web Business Plan invece, viene sviluppato previa analisi e ricerche di mercato. Vengono valutate diverse metriche come il ROI e il ROAS, ma non solo. Questa tipologia di piano viene suddivisa in step precisi, che cronologicamente seguono la logica del corretto sviluppo del progetto web. Approfondirò al meglio questo argomento in un successivo articolo.

Conclusioni

Ho cercato di mettere in evidenza le principali tipologie e come potrebbe essere sviluppato un preventivo SEO, perché questo sarà il primo aspetto che un possibile cliente valuterà. Sono semplici linee guida che ho tracciato basandomi sulla mia esperienza, quindi sono sicuramente migliorabili. Se ho tralasciato qualche aspetto fammelo sapere nei commenti, oppure se sei interessato, puoi richiedere gratuitamente e senza impegno, un preventivo cliccando nel banner qui sotto.

About Me

Sono un Consulente SEO e Digital Marketing, vivo in Liguria, ma sono sempre alla ricerca di idee in giro per il Mondo. Il mio obiettivo è quello di aumentare la visibilità e le vendite online di aziende e privati.

Rimaniamo in Contatto!