SEO per ecommerce

Le attività SEO per e-commerce sono molto importanti per chiunque abbia intenzione di migliorare le vendite o avviare un canale di vendita online.

Questa tipologia di servizio influenza il posizionamento organico sui motori di ricerca, incrementa il volume di traffico e consolida la Brand Awareness.

Differenza tra SEO per e-commerce e SEO su siti corporate

Esistono notevoli differenze tra le implementazioni, più o meno tecniche, da apportare alle diverse tipologie di siti. Non si può pensare che bastino le solite “best practices” per aumentare la visibilità di un sito internet.

Nel caso degli e-commerce bisogna prestare molta attenzione a diversi fattori, scegliere il giusto servizio SEO e-commerce può fare la differenza.

RICORDATI che un utente che avrà difficoltà a navigare all’interno di uno shop tenderà ad abbandonarlo, mentre un motore di ricerca potrebbe addirittura non scansionarlo, con il rischio di indicizzarlo male o solo in parte!

Caratteristiche dei sito ecommerce

Gli e-commerce, rispetto ai siti corporate, tendono ad avere più risorse, spesso derivanti dai singoli prodotti con più o meno varianti.

Questo comporta:

  • Gestione elevata delle pagine da parte dei motori di ricerca
  • Maggiore carico sui web server

Sul lato della configurazione bisogna prestare attenzione a :

  • Sitemap : struttura e response code
  • Organizzazione delle tassonomie verticali ed orizzontali
  • Duplicazioni
  • Costruzione delle URL
  • Link: interni ed esterni

Miglioramenti SEO per siti di e-commerce

Esaminiamo ora alcuni aspetti che permettono un miglioramento per i siti di e-commerce:

  • Dati: la comprensione dei dati è utile per capire il comportamento degli utenti e quindi migliorare nel tempo pagine e strategie, ma anche per quantificare il reale ritorno economico dell’investimento. L’importanza di un corretto tracciamento viene spiegata da Google nelle sue linee guida per e-commerce
  • Traffico: il posizionamento organico sui motori di ricerca aumenta il traffico verso l’e-commerce
  • Brand Identity: con l’aumentare delle visite anche il nome del marchio acquista popolarità

Questi elencati sono solo alcuni dei vantaggi di attività SEO specifiche per e-commerce. 

Come puoi vedere, queste azioni sono conseguenti ad altre, quasi fossero a catena. Aver cura del proprio progetto e monitorarlo costantemente non potrà far altro che incrementare le visite e se hai un buon prodotto, anche le vendite!

Attività parallele per e-commerce: Sito o Blog hanno senso?

La risposta è assolutamente sì. Associare un e-commerce ad un sito istituzionale oppure ad un blog è molto importante.

Se immaginiamo gli shop online pensiamo subito ad Amazon e simili, ma in questo caso ci stiamo riferendo a piattaforme di vendita di altissimo livello (nel caso specifico ad un Marketplace ) che prevedono investimenti oltre le possibilità di molti.

Dobbiamo cercare di differenziare le azioni che portano benefici e proprio per questo l’integrazione di un sito o di un blog garantiscono freschezza nei contenuti e spesso anche maggiore rilevanza.

Durante la fase dedicata alla ricerca delle parole chiave tendo ad organizzare le keywords “informative” ( cioè che non andranno ad ottimizzare pagine o prodotti ) in gruppi dedicati alla realizzazione dei blog.

Quella che ho appena descritto è solamente una delle tante attività parallele che si possono attuare, ovviamente non bisogna obbligatoriamente creare un blog per portare traffico ad un e-commerce.

Altre azioni per aumentare il coinvolgimento di un sito di e-commerce

Esistono altre tipologie di canali, come i Social Network o tutte le tipologie di pubblicità nei risultati di ricerca o tramite banner. 

Far crescere un sito attraverso il blog, aiuta perché permette di intercettare la tipologia di utente che cerca informazioni e se saremo bravi ad invogliarlo allora poi arriverà al prodotto.

Questa strategia è consigliata rispetto ad altre che utilizzano  parole chiave di tipo ”transazionale”, come per esempio ”Vendita orologi” o ”Offerta Scarpe“,  specialmente sui progetti che partono da zero e non hanno uno storico.

Esiste un CMS migliore di un altro?

Non voglio limitarmi a discutere se WooCommerce (spesso paragonato ad un info commerce) sia migliore o peggiore di Magento o Prestashop (solo per citarne due).

Strutturalmente sono diversi, alcuni più completi e complessi, mentre altri sono più facili da configurare quindi richiedono un impegno e una manutenzione diversa con abbassamento dei costi. 

Ogni progetto ha storia a sé.

Qui stiamo parlando di ottimizzazioni SEO per eCommerce, quindi la cosa importante da comprendere è che bisogna attenersi a strutturare un progetto che segua le giuste logiche del web.

Conclusioni

Come avrai potuto notare, per vendere online non basta semplicemente realizzare un e-commerce ed aspettare che i clienti “clicchino alla porta”.

Serve un piano editoriale ben strutturato con interventi SEO per e-commerce mirati, uniti ad attività di Web Marketing. Ogni progetto deve essere valutato singolarmente in quanto non esiste un pacchetto prestabilito.

Il mio consiglio è di affidarsi ad un professionista che possa organizzare, analizzare ed intervenire sul tuo sito e-commerce.

About Me

Sono un Consulente SEO e Digital Marketing, vivo in Liguria, ma sono sempre alla ricerca di idee in giro per il Mondo. Il mio obiettivo è quello di aumentare la visibilità e le vendite online di aziende e privati.

Rimaniamo in Contatto

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi